Il più bel Viaggio della mia vita è iniziato a 38 anni.

E’ stato il Viaggio dentro me stessa, per conoscermi, scoprire cosa mi piace.

E iniziare ad amarmi.

A seguito della morte di mio padre sono caduta in un forte stato di depressione. Il mondo mi è crollato addosso: ho perso ogni riferimento e ogni interesse per la vita.

Inoltre, nello stesso periodo terminava una relazione dopo 7 anni.

Stavo davvero male, ero senza forze al punto da cadere da ferma dal motorino!

Allora lavoravo in pubblicità come Account Manager Director ed ero davvero molto stressata.

Ho cercato qualcuno che potesse aiutarmi: mi sono rivolta a due psicologhe ma niente! Mi sembrava proprio di non essere capita, anzi neanche ascoltata!

Così ho continuato a cercare fino a che ho incontrato la persona che poteva aiutarmi per davvero. Una donna che porto nel cuore ancora oggi, a distanza di 20 anni.

E così è iniziato il più bel Viaggio della mia vita.

Come dire! La persona giusta arriva sempre nel momento giusto!!

Ho iniziato un Viaggio dentro me stessa, per capire da dove venivano le mie insicurezze, le mie paure, le mie ansie.

In questo viaggio ho sperimentato me stessa sotto moltissimi punti di vista attraverso tecniche che fino ad allora mi erano totalmente sconosciute. Il Reiki, l’ipnosi regressiva, la Danza Sciamanica, la meditazione sono stati gli strumenti attraverso i quali ho cominciato a mettere a nudo la mia anima e a portare luce in quelle parti di me che erano rimaste in ombra per paura e mancanza di amore e affetto.

Sin da piccola ero spaventata, paurosa e piena di ansie. La paura mi è stata trasmessa da mia mamma mentre l’ansia da entrambi i genitori.

Sono cresciuta in una famiglia in cui la sensazione dominante era la mancanza.

Mancanza di affetto, mancanza di soldi, mancanza di soluzioni, di risorse, di opportunità, di tempo e così via. Queste sono diventante le mie convinzioni. E io, in modo inconsapevole, le ho allenate per anni e anni e, vivendo in questo clima, ho creduto a tutto questo. Questo per me era l’unico mondo che conoscevo.

Il mio nutrimento era stato la paura e la mancanza. E più tardi ho compreso che ciò di cui ci nutriamo diventa parte integrante della nostra vita al punto che, tutto ciò che vediamo la fuori e intorno a noi, replica ciò che crediamo vero.

Caraibi, Tobago Keys: inverno 2004.

Avevo bisogno di cominciare a nutrirmi di felicità e gioia. Solo così la mia vita sarebbe cambiata.

E  voglio raccontarti una storia.

C’era una volta una bambina alla quale erano state raccontate storie di draghi cattivi, di lupi aggressivi, di uomini violenti. Sin da piccola era cresciuta con questi racconti, che venivano da tutte le persone grandi che aveva incontrato da quando era nata. Crescendo aveva fatto sue tutte queste storie tanto che le era venuta una grandissima paura e, diventata una giovane donna, si era rinchiusa dentro casa con l’intenzione di non uscire mai più.

Con il passare dei mesi cominciò a diventare sempre più triste e si chiese “ma cosa vivo a fare se la vita è così brutta e triste? Tanto vale che metta fine alla mia vita?!”.

Un grande Mago la ascoltò e decise di aiutarla.

Si presentò così di fronte a quella meravigliosa giovane donna e le chiese: “ragazza, come mai sei così triste?”

La ragazza rispose: “la vita non mi ama , che ci sto a fare in questo mondo!”.

Allora il Mago volle sapere di più e la ragazza gli raccontò tutto quello che sapeva sulla vita, secondo la descrizione che le era stata riportata. 

Una volta ascoltata la ragazza, il Mago scelse di trasformarsi prima in un bellissimo drago rosa che le porse un mazzo di fiori, poi in un lupo che le portò uno dei suoi teneri cuccioli e infine in un uomo che le porse la mano per offrirle in dono un cuore.

La ragazza comprese allora che le cose che le avevano raccontato non erano sempre così e capì che esistevano anche draghi gentili, lupi amorevoli e uomini di gran cuore. E scelse di voler continuare a vivere e sperimentare tutte le cose meravigliose che la vita poteva offrirle.

La sua vita iniziò a cambiare perché lei stessa aveva scelto di andarle incontro.

Non incontro’ più il Mago perché non ne aveva più bisogno. Ormai aveva trovato se stessa.

Piano piano mi sono affacciata a un mondo nuovo per me.

Da un lato mi faceva paura perché sconosciuto ma dall’altro mi aiutava ad acquisire coraggio.

Il mare che mi ha cullata e riportata a me stessa.

Così ho cambiato lavoro, non solo per abbandonare ritmi che oramai erano diventati pesanti per me, ma anche per poter fare un’esperienza che mi permettesse di riscoprire una nuova me stessa con ritmi e tempi in linea con ciò che stavo cercando. E’ stato un periodo arricchente e sorprendente. Con questo non voglio dire che non sia stato impegnativo ma l’impegno è stato ben ripagato in termini di crescita interiore.

Il mio nuovo lavoro era per mare!

Ho lavorato per 11 anni sugli yacht di lusso, girando posti bellissimi in tutto il mondo, dalla Sardegna alla Costa Azzurra, Baleari, Isole Eolie, Croazia, Caraibi e altri ancora.

Ero in vacanza pur lavorando. E, visto che lavoravo solo per 6 mesi l’anno, dedicavo il periodo invernale alla mia formazione e crescita interiore.

Così sono diventata quello che sono oggi: Life Meta Coach in aiuto delle donne che vogliono liberarsi da un passato ingombrante, limitativo delle proprie potenzialità ed esprimere chi sono per ritrovare autonomia e indipendenza affettiva. Anche questo è il più bello Viaggio della mia vita: aiutare altre donne come me.

Oggi sono solare, vitale, piena di energia, in ottima forma fisica. Ho tanti progetti e tutto questo mi riempie di energia e mi spinge a progettare nuove soluzioni per rendere felici gli altri.

Vivo nella casa che volevo, piena di luce con grandi vetrate e vedute a perdersi, che mi danno aria, spazio e mi infondono un senso di libertà inimmaginabile. Quella libertà che ho cercato tanto e che ora finalmente riesco ad assaporare e a percepire in ogni momento che vivo di questo più bel Viaggio della mia vita.

Un senso di sicurezza mi pervade ed è consolidato dentro di me.

Non è legato ad eventi esterni o a persone e situazioni. Queste passano e cambiano ed io continuo a migliorare rimanendo fedele a me stessa, ai miei valori che guidano ogni mia scelta, parola e azione.

La mia missione: portare la mia Luce agli altri.

Sono una donna nuova e lo devo alla mia voglia di stare bene e alle opportunità che ho saputo intravedere nel corso del mio viaggio.

Il più bel Viaggio della mia vita!

Dopo 11 anni di vita di mare ho scelto di dedicarmi totalmente alla mia nuova professione, perché oltre al profondo senso di soddisfazione nel potere prendere spunto dalla mia esperienza personale, portandola a beneficio di altre, queste Donne mi offrono le loro storie, si raccontano, si fidano di me e si mettono in gioco per raggiungere il loro benessere.

Il loro successo è anche il mio successo: per me un valore enorme per il quale ogni giorno dico Grazie.

Quando ripenso a come ero, vedo una bambina sola, triste e impaurita.

Le esperienze che ho vissuto da piccola mi sembravano la normalità al punto che mi vergognavo a raccontarle a chiunque e le tenevo dentro. Con queste trattenevo anche la rabbia, il pianto, il senso di colpa.

Mi sembrava che nessuno avrebbe mai potuto comprendere cosa mi era accaduto: ho subito abusi sessuali tra i 7 e gli 8 anni, ho vissuto nella mancanza di affetto, di amore e di abbracci, ho sperimentato la paura e anche la paura della paura, gli urli, la violenza come imposizione mentale e l’assenza di comunicazione.

Quando ho cominciato ad aprirmi ho iniziato a liberarmi,  a esprimere la mia vera me e piano piano a realizzare ciò che mi stava veramente a cuore.

Così ho cominciato a frequentare nuove persone lasciando andare quelle che non mi corrispondevano più, nelle quali credevo di aver trovato un luogo sicuro di scambio relazionale. Ho lasciato andare dipendenze come le sigarette, il cibo e il bisogno di appoggiarmi ad altri per risolvere i miei problemi. Ho aperto le porte all’accettazione di me stessa e, in questo modo, anche degli altri, lasciando andare il giudizio e recuperando la fiducia e l’autostima in me stessa.

E mi sono sentita Libera di scegliere con chi

e come voler passare il mio tempo.

Il colore descrive la qualità della mia interiorità.

Il più bel Viaggio della mia vita l’ho iniziato quando ho capito che qualsiasi cosa dipendeva solamente da me stessa e ho scelto di  amarmi per trasformare la mia vita nel mio capolavoro.

E credo che la mia vita sia il più bel regalo che potessi ricevere.

Ogni giorno che passa è un nuovo giorno e quando mi sveglio la mattina, adesso mi chiedo: Carla che cosa puoi fare oggi per portare il tuo valore unico agli altri?

Per questo ho creato per te il Programma Viaggio da Sola, il metodo che ti porta a riprenderti la tua Vita, il più bel dono che hai mai ricevuto.

E’ un programma che si articola in due modalità: il Percorso Vitalità e il Viaggio Vitalità.

Puoi scoprirli qui  e qui nel mio sito.

E non dimenticare di scaricare gratuitamente l’ebook I Colori del tuo Viaggio e di fare il test gratuito per scoprire qual’è il Colore del tuo Viaggio!

Gli omaggi gratuiti li trovi nella Home!

Ti abbraccio.
Alla tua felicità!